5 importanti tecniche SEO che faranno la differenza nel 2015

Oggi vi daremo 5 preziosi consigli in ambito SEO per spingere ai massimi livelli il posizionamento devi vostri siti e commerce.

Non sono ‘hack‘ che vi faranno finire in 1° pagina nelle SERP entro domani mattina. Ma sono tecniche assolutamente efficaci e rispettabili, che nel lungo periodo vi daranno sicuramente risultati buoni !

Awesome SEO Techniques

1) Rendi il tuo sito sicuro (con HTTPS e protetto da malware)

GOOGLE SSL SEO

Nell’estate del 2014, precisamente ad Agosto, Google ha dichiarato che HTTPS è ora preso come un segnale di ranking. Anche se il suo impatto è marginale, possiamo aspettarci miglioramenti sul ranking col passare del tempo, se implementiamo HTTPS su tutte le pagine del nostro sito. La sicurezza è un grosso problema per gli utenti, e quindi la questione sta decisamente a cuore per Google. In sostanza se avete capacità e risorse il nostro consiglio è quello di aggiungere la crittografia al vostro sito.

Oltre ad essere un segnale buono per il posizionamento lo sarà anche per i vostri utenti, che si sentiranno più sicuri. 

2) Controlla regolarmente i tuoi backlinks se sono a rischio penalizzazioni

Dietro ogni sito ben posizionato si cela una forza potente e talvolta inquietante.  Stiamo parlando dei backlinks 😛

E’ importante non solo avere link di qualità che puntino al nostro sito, ma anche non averne di cattivi ! Potresti diventare vittima di forti penalizzazioni se Google vede una qualche pessima fonte che vi linka in maniera massiva. Ecco perché è importante avere un certo controllo sui link nuovi in ingresso: questi dati sono disponibili in Google Webmaster Tools oppure usando qualche software dedicato, come SEO PowerSuite (installabile), Majestic SEO, SEO Moz e molti altri.

LINK DETOX RISK

Se siamo abbastanza certi di avere link in ingresso penalizzanti abbiamo diverse strade da percorrere per risolvere:

.Inviare al webmaster del sito incriminato un’immediata richiesta di rimozione link

Ma se ciò non fosse possibile:

.Utilizzare il disavow file (qui una spiegazione https://support.google.com/webmasters/answer/2648487?hl=it) magari assieme a un generatore studiato apposta: http://www.geekiti.com/seo-tools/disavow/.  Google in sostanza ci fornisce gli strumenti che ci permettono di ‘prendere le distanze’ da tutti quei link che si ritengono pericolosi o penalizzanti.

3) Create pagine specifiche con url contenenti le keywords di vostro interesse

url-rewrite

Non siete posizionati per una specifica parola chiave ? Controllate le URL ! Google considera ancora estremamente rilevanti le keywords presenti nelle URL. Non stiamo parlando di fare ‘spamming’, ovviamente la landing page dovrà essere ottimizzata nella sua interezza per quelle keywords, ma intanto avere un url con le keywords rimane sempre un fattore importante per un buon ranking. Questo discorso ha un incredibile valenza sulle nicchie e quindi sulle keywords lunghe, le long tail.

4) Aggiungi i dati strutturati al tuo sito (Schema Markup)

RICH SNIPPET SCHEMA MARKUP SEO

I dati strutturati sono le informazioni extra che compaiono nelle SERP. Ad esempio, se siete alla ricerca di un ristorante, vi permettono di vedere non solo il nome del ristorante, ma anche informazioni aggiuntive quali orari, i prezzi, le recensioni e via dicendo. Possiamo dire che i dati strutturati sono il futuro della SEO. Ecco perché è di vitale importanza imparare ad ottimizzare ed utilizzare efficacemente i dati strutturati. In genere questi dati non si mettono a mano, ma esistono plugin o moduli che nei rispettivi CMS rendono possibile l’implementazione.


Schema Markup

 

Alcuni CMS, come Prestashop per esempio, li hanno incorporati nel codice (una parte), quantomeno dalla versione 1.6. Se usate una versione di Prestashop meno recente, questo modulo potrebbe fare al caso vostro: http://addons.prestashop.com/en/seo-prestashop-modules/6118-product-rating-google-snippets-breadcrumb-rich-pins.html ma fa anche altre cose utili, per cui lo consigliamo comunque.

5) Usate la keyword principale in tutte le pagine del vostro sito

Attenzione, non vi stiamo consigliando di fare spamming. Ma è importante tenere a mente, che Google ha bisogno di capire il ‘tema’ del nostro sito. Se abbiamo un negozio di biciclette, è importante per esempio avere ‘Accessori Ciclismo‘ presente in tutte le pagine del sito, presente nei tags, presente nell’alt/title delle immagini e via dicendo. E’ importante quindi che il sito sia ottimizzato in special modo per una keyword principale, che racchiuda un po’ il senso logico di tutte le altre.

SEO AVOID KEYWORDS STUFFING

Recentemente ho analizzato le SERP per fare questo esperimento e ho notato quasi sempre che i primi risultati organici per una data keyword hanno quasi sempre una ricorrenza maggiore degli altri siti. Il sito con la più alta presenza di una determinata parola chiave in genere si posiziona più in alto.

Questo non vuol dire che se mettete la keyword ovunque sul sito, senza fare link building, content marketing, ottimizzazioni insite etc.. vi posizionerete primi. Ma a pari livello di trust, rank, links etc.. avere più ricorrenze su quella keyword rispetto a un altro sito, aiuta a posizionarsi più in alto !

Commenti

Commenti

 

Trackback dal tuo sito.

Christopher

Christopher

Esperto SEO / SEM, appassionato di Linux, Motori di ricerca e Prestashop !

Lascia un commento