Prestashop 1.7 – Otto curiosità da sapere

Il team Prestashop e l’intera community sono in fermento per l’avvicinarsi della prima versione stabile della major release Prestashop 1.7.  Sebbene nessuno si sbilanci in una data di rilascio definitiva (la risposta è ancora “la rilasceremo quando pronta”) qualche giorno fa è stata resa pubblica la RC3 (release candidate, ovvero candidata al rilascio) che beneficia di oltre 100 bugfix e miglioramenti da parte dei dev ufficiali e dei contributori GitHub.

Scopriamo assieme 8 curiosità e innovazioni della nuova versione Prestashop 1.7

prestashop-1-7-nuove-funzioni

1. Un nuovo tema di default

Prestashop 1.7 includerà un nuovo template di default denominato starter-theme.
Lo starter-theme è stato pensato come base per tutti i designer, poichè grazie alla sua struttura facilmente comprensibile permette a webmaster e grafici di costruire
un tema personalizzato dalle solide fondamenta.
I template Prestashop 1.7 non manterranno la retrocompatibilità con le versioni passate, rendendo necessario un aggiornamento forzato del proprio tema a tutti i merchant che opteranno per un aggiornamento.
La scelta è stata motivata dalla necessità di avvalersi di un nuovo framework allo scopo di semplificare lo sviluppo e la manutenzione dei temi, distaccandoli quanto più dal codice del core di Prestashop.


2. Interfaccia di creazione prodotti ridisegnata

I lunghi tempi d’attesa durante il salvataggio prodotti dovrebbero essere un lontano ricordo – Il team di Prestashop sembra aver fatto tesoro di tutti i suggerimenti e i feedback dell’era 1.6, rivoluzionando la fase di creazione prodotti nel backoffice e mettendo fine all’odiata icona girevole all’interno del tasto di salvataggio. Grazie all’utilizzo di Symfony e ad un nuovo sistema “intelligente” di caricamento della pagina (le combinazioni, ad esempio, saranno caricate dinamicamente a gruppi di 5), l’esperienza di creazione di un prodotto risulterà più gradevole e fluida, a beneficio dell’operatività e dell’esperienza utente.


3. Mai più moduli “fatali”

La rivoluzione non riguarda la sola pagina prodotto: anche la schermata di gestione ed installazione moduli è stata riscritta per garantire una maggior fluidità e semplicità nelle operazioni quotidiane. L’integrazione con Addons permetterà di sfogliare dati panoramici e informazioni sui moduli disponibili senza abbandonare il proprio backoffice ed una nuova sezione di notifiche raggrupperà in un’unica schermata tutti i moduli da configurare ed aggiornare senza la necessità di scomode ricerche.

E’ stato inoltre introdotto un meccanismo di protezione in grado di rilevare eventuali errori di programmazione e bloccare l’installazione di moduli problematici, allo scopo di evitare che i visitatori del nostro negozio si imbattano nella classica “pagina bianca” causata da un errore server.


4. Introdotta la gestione del codice ISBN

I venditori di libri lo chiedevano da tempo, con Prestashop 1.7 è stato introdotto il campo ISBN sulla scheda prodotto, questo permetterà ai venditori specializzati di classificare i propri prodotti senza ricorrere a moduli aggiuntivi o stratagemmi improvvisati.
Tale codice, International Standard Book Number, identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo un titolo o un’edizione di un volume di un determinato editore.


5. Nuove API per i pagamenti

La nuova versione porta con se una serie di novità e integrazioni relative alla gestione dei pagamenti.
Sarà possibile per gli sviluppatori avvalersi di 4 modelli specifici in base all’esperienza più consona al contesto :
Offline: viene chiamato un URL interno all’applicazione (come avviene ad esempio con gli attuali moduli di Bonifico o Assegno)
Esterna: viene chiamato un URL di un server esterno che processa il pagamento (come avviene ad esempio con PayPal)
Embedded: viene offerta la possibilità di gestire la transazione in un form nella pagina di pagamento, come avviene ad esempio con Stripe
Iframe: La procedura di pagamento viene, appunto, inglobata in un iframe, come attualmente avviene per la soluzione PayPal Integral Evolution


6. Checkout semplificato

La pagina di checkout è stata ridsegnata in maniera minimalistica e semplificata: ora la fase di completamento ordine viene racchiusa in un “One-Page-Checkout”,che risulterà attiva di default abbandonando il concetto di acquisto a 5 passaggi.
La possibilità di acquistare senza registrazione obbligatoria sarà disponibile da subito, allo scopo di agevolare il cliente permettendogli un ordine rapido ed efficiente. Lo starter-theme disporrà inoltre di un riquadro di riepilogo carrello sempre in primo piano per rendere chiari i prodotti acquistati ed il totale dell’ordine.


7. Modulo di contatto dinamico

Il form di contatto è sempre stato uno degli elementi meno personalizzabili sin dalla nascita di Prestashop.
La versione 1.7 abbandonerà la classica pagina in favore di un modulo dedicato , denominato Contact Form, con tutti i vantaggi del caso
(posizionamenti personalizzati , aggiornamenti etc.)


8. Un “viaggio” nelle nuove funzionalità

Il team di sviluppo ha lavorato a fondo nella semplificazione dei vari task amministrativi, ridisegnando e ricollocando molti elementi dell’interfaccia di back office per renderli più raggiungibili, migliorando il workflow quotidiano. Per questo motivo si è reso necessario integrare un nuovo tutorial di on-boarding (che comparirà non appena installato un sito ex-novo) che guiderà l’utente nelle novità dell’ultima versione e assicurerà una migrazione indolore agli utilizzatori già esistenti. E’ inoltre previsto un inedito set di prodotti “demo” per familiarizzare con la nuova gestione articoli.


Come aggiornare alla nuova versione Prestashop 1.7

Se avete intenzione di aggiornare il vostro e commerce Prestashop alla nuova versione, potrebbe interessarvi questo articolo:

Aggiornamento Prestashop 1.7 – Cosa cambia e come farlo

Commenti

Commenti

 

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento