Ecommerce vocabulary

Glossario dei termini maggiormente usati nel mondo degli e commerce (e in special modo Prestashop)

Questo articolo vuole essere una guida utile per quelle persone che sono alle prime armi e che devono fronteggiarsi giorno dopo giorno con terminologie e parole sempre più complesse, avendo a che fare con il mondo degli e commerce e Prestashop in particolare.

In sostanza in questa lista troverai un piccolo vocabolario relativo all’e-commerce con 11 termini che ogni commerciante online dovrebbe conoscere perfettamente !

word-terms-ecommerce

1) Back-Office (Back-end)

E’ la parte amministrativa del nostro sito protetta da username/password. Quella sezione accessibile solamente a noi e ai nostri eventuali dipendenti. Il classico pannello di amministrazione (www.sito.com/admin/). Consiglio: utilizzate password sicure e lunghe ! E’ come la porta d’accesso al vostro sito, rendetela sicura !

2) Cache

E’ quel sistema che permette di salvare temporaneamente i dati di un sito o di un template, per velocizzare il caricamento del sito. Da tenere abilitata in produzione, ma disabilitata durante il debug o lo sviluppo del sito, per rendere visibili le modifiche. Consiglio: la cache di Prestashop generalmente è composta da due cartelle: /cache/smarty/cache//cache/smarty/compile/ che a cadenza regolare andrebbero svuotate, sopratutto su siti di grosse dimensioni (tendono a diventare enormi).

3) Call-to-Action (CTA)

Può essere un link sottoforma di testo o immagine o una combinazione delle stesse, che spingono il visitatore a eseguire una determinata azione: un play di un video, un’iscrizione a una newsletter, etc.. Consiglio: design del sito moderno, una facile lettura e call to actions che invogliano davvero a cliccare ! Esempio: “Iscriviti alla newsletter e ottieni subito il tuo coupon!” con a seguire un bel pulsante “Ottieni il coupon“.

4) Checkout

La pagina d’acquisto ! Date un occhio qua su come ottimizzare la pagina di pagamento di Prestashop

5) Checkout funnel

Il percorso che ha portato all’acquisto, con tutti i passaggi evidenziati e i relativi problemi (tassi di abbandono) ad ogni passaggio: 1) inserimento nel carrello, 2) registrazione dati, 3) riepilogo ordine, 4) conferma ordine , etc !

6) Front Office

La parte pubblica del vostro sito, ovvero quella visibile a tutta Internet !

7) CPC, CPM, PPC, CPA e CTR

CPC: Cost per click. Il costo che pagate per ogni click che un cliente vi fa su una vostra inserzione a pagamento (che sia su Facebook o rete Adwords)

CPM: Cost per Mille / Thousand Impressions. Il costo che pagherete ogni mille impressioni che il vostro annuncio otterrà. Un impressione è una visualizzazione. Se il vostro annuncio è visualizzato 1000 volte, pagherete una tantum. Consiglio: il CPM è ottimo quando si fa branding e non vendita diretta.

PPC: Pay Per Click. Si intende la pubblicità a pagamento.

CPA: Cost per Action. E’ quanto effettivamente abbiamo pagato per ottenere quell’azione da parte del cliente (un acquisto ad esempio). E’ il dato più importante, vi indica chiaramente se siete in perdita o in guadagno !

CTR: il rapporto tra le visualizzazioni dell’annuncio e i click sullo stesso. Più è alto il CTR più il vostro annuncio è pertinente ai risultati ricercati dai clienti.

8) Conversione (Goal)

Una conversione è quando si realizza un obiettivo da noi specificato: può essere una vendita, ma anche un’iscrizione alla newsletter, oppure a un invio di una richiesta di informazioni.

In sostanza quando si indirizza un utente verso un sito tramite un annuncio pubblicitario possiamo scegliere quali azioni che vogliamo che gli utenti compiano, appunto come scaricare un file o vedere una pagina predefinita anche. Questi eventi sono chiamati “conversioni”, in quanto la visita di quel cliente ha portato a un risultato che cercavamo.

9) KPI (Keyword Performance Indicator)

Ne abbiamo parlato esaustivamente qua. In sostanza i KPI sono dati statistici in percentuale che aiutano a misurare il raggiungimento degli obiettivi, che sono specifici per ogni attività/periodo.

10) Multishop

E’ una funzionalità nativa di Prestashop e permette di collegare due o più negozi allo stesso back-office ! Il multishop è utile quando si desidera ad esempio separare i listini dei prezzi o differenziare nicchie di prodotti.

11) Tema Responsive

E’ fortemente necessario al giorno d’oggi avere siti web che possano essere visualizzati e utilizzati correttamente su schermi di tutte le dimensioni. Grazie a un template responsive i pulsanti e il testo aumentano/diminuiscono di dimensioni e i layout vengono adattati allo schermo in base al quale sono visualizzati (tablet, smartphone, desktop).

Per un glossario più ‘sistemistico’ visualizzare anche questa pagina, che parla di Hosting, Virtualizzazioni, Moduli e quant’altro !

Commenti

Commenti

 

Trackback dal tuo sito.

Christopher

Christopher

Esperto SEO / SEM, appassionato di Linux, Motori di ricerca e Prestashop !

Lascia un commento