Come ottimizzare la pagina di pagamento di Prestashop per aumentare le vendite

L’ argomento di oggi è forse uno dei più ostici: com’è possibile migliorare il proprio tasso di conversione ? Com’è possibile cioè aumentare, anche di pochi punti percentuale, il rapporto tra le visite e le vendite del nostro e-commerce Prestashop ?

La risposta non è semplice, ma in questo articolo vedremo insieme quei punti sensibili che fanno davvero la differenza tra un e commerce di successo e un e commerce che non vende.

Premessa: il design del sito, così come la presenza di buone foto, di video e di descrizioni accattivanti, influenzano moltissimo l’utente all’atto della vendita. Immaginate la pagina conclusiva !

E’ il punto più critico, ove possiamo perdere la vendita o addirittura far comprare al nostro cliente anche di più !

Esempio di pagina Checkout Prestashop ottimizzata

Esempio di pagina Checkout Prestashop ottimizzata

Cominciamo con i punti chiave dell’articolo:

1) Rassicurare il cliente

In sostanza se un cliente non si fida mentre naviga nel tuo sito non porterà mai a termine l’acquisto ! E’ importante quindi che il sito sia ben fatto, così come la procedura di checkout dev’essere estremamente semplice e richiedere le informazioni richieste senza troppi fronzoli (nome, cognome, indirizzo, email etc..) senza costringere il cliente necessariamente alla registrazione. Di vitale importanza, quindi, si tratta di semplificare e rassicurare, magari anche linkando la pagina di un terzo soggetto di fiducia (come potrebbe essere un marchio). Anche l’uso di un certificato SSL può infondere fiducia nell’acquisto. Inoltre si parla molto di questo a livello SEO: nel corso del 2015, SSL è diventato un fattore di ranking per Google ! Non siete obbligati a implementarlo, ma se voleste, fareste solo che bene dato anche i costi abbastanza irrisori.

2) Offrire più di un mezzo di pagamento

Importantissimo offrire metodi di pagamento sicuri e validi, come Paypal, Bonifico, ContrassegnoVaglia Postale, Ricarica Postepay etc… è importante perché non tutti i nostri clienti sapranno con esattezza cos’è un Paypal ad esempio, ma chiederanno di poter pagare magari con bonifico o contrassegno. Quindi sarà nostra premura offrire (nei limiti del possibile ovviamente) e dire chiaramente al cliente quali metodi di pagamento sono disponibili e con quali modalità. Se li si lascia liberi di scegliere come pagare, i clienti saranno più inclini a concludere un acquisto, questo è un dato di fatto !

3) Pagina di pagamento ottimizzata per il mobile:

Altro punto cruciale, prima o poi ne avremmo dovuto parlare 🙂 l’avvento degli smartphone e dei tablet, quindi del mobile in generale, ha cambiato drasticamente il mondo dell’ e commerce elettronico. Rimane di vitale importanza non rovinare tutti i nostri sforzi e offrire al cliente una pagina finale di checkout che non presenta errori di visualizzazione se vista tramite un iPhone, un Android o qualsiasi altro dispositivo mobile !

Mobile optimized checkout

Quando un cliente naviga da uno smartphone, anche la fase di pagamento deve comparire in modo pratico e fluido. Immaginate di essere costretti a zoomare, scrollare, spostare continuamente, un delirio ! Il cliente concluderà l’acquisto molto più facilmente se non ha bisogno di slogarsi le dita per riuscire ad inserire i dati della carta di pagamento !

Commenti

Commenti

 

Trackback dal tuo sito.

Christopher

Christopher

Esperto SEO / SEM, appassionato di Linux, Motori di ricerca e Prestashop !

Commenti (1)

Lascia un commento